Cerca

Roma: bacio gay al Colosseo, due condanne

Cronaca

Roma, 4 apr. - (Adnkronos) - Due mesi di reclusione convertiti in una pena pecunaria di 2.280 euro e' la condanna inflitta dal giudice monocratico Cristina Scipioni, per l'accusa di atti osceni in luogo pubblico a due gay R.C. e M.F., sorpresi da una pattuglia di carabinieri nella notte tra il 26 e 27 luglio del 2007 al Colosseo in atteggiamento intimo. Secondo la denuncia dei carabinieri i due "stavano consumando un rapporto orale" per i due imputati, invece, si tratto' di un semplice bacio tra omosessuali. Per i due giovani, assistiti dall'avvocato Daniele Stoppello, il pubblico ministero Pietro Polidori aveva chiesto tre mesi di reclusione ciascuno sostenendo la tesi dei carabinieri e sottolineando tra l'altro che se c'era stato il reato i due imputati andavano condannati, altrimenti i carabinieri "dovevano cambiare mestiere".

Durante il giudizio di stamane l'avvocato Stoppello aveva ribadito la tesi dei due imputati sostenendo l'impossibilita' del "rapporto" descritto dai carabinieri considerato che qualche giorno prima del fatto uno dei due giovani aveva subito un intervento chirurgico nelle parti intime ed era completamente fasciato. "Sono curioso di sapere -ha commentato l'avvocato- come verra' motivata questa decisione alla luce di quanto emerso durante il processo e cioe' che e' contraddittoria e illogica la versione data dai carabinieri".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog