Cerca

Paleontologia: a Siena Homo Sapiens che rivela novita' sulla nostra storia

Scienza

Siena, 4 mag. - (Adnkronos) - Siena, nel complesso del Santa Maria della Scala, ospitera' i resti dell'Homo Sapiens piu' antico della Toscana, uno dei piu' antichi d'Italia. E' ''l'Uomo del Chiostraccio'', che con i suoi 15.000 anni puo' raccontare qualcosa di nuovo sulla nostra storia. Si arricchisce con questa notevole scoperta, effettuata dall'Universita' di Siena, il patrimonio culturale ospitato dal Santa Maria della Scala, a Siena. L'Uomo del Chiostraccio potrebbe dirci molto di piu' sulle nostre origini. In questo senso saranno fatte ricerche e analisi sul suo Dna per analizzare i gradi di parentela genetica con gli altri Homo sapiens del nostro territorio ed eventualmente con i nostri cugini Neanderthal.

Tra i caratteri che spingono i ricercatori ad andare oltre, ci sono i tratti del cranio che nell'ambito di una morfologia moderna complessiva mostrano alcune caratteristiche ancora arcaiche. Solo indagini piu' approfondite potranno rivelarci eventuali analogie o differenze con i suoi contemporanei del Paleolitico superiore.

Alla conferenza stampa che si e' tenuta oggi al Santa Maria per la presentazione del reperto sono intervenuti Tatiana Campioni, dirigente Santa Maria della Scala, Fabio Sandrelli, Mauro Coltorti e Ivan Martini, Dipartimento di Scienze della Terra dell'Universita' di Siena, e Stefano Ricci, antropologo, Unita' di Ricerca di Ecologia Preistorica del Dipartimento di Scienze Ambientali ''G.Sarfatti'' dell'Universita' di Siena. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog