Cerca

Carceri: Cenni, nuove sollecitazioni Pd sulla situazioni degli istituti

Cronaca

Firenze, 4 mag. - (Adnkronos) - ''Trovo opinabile la scelta del nuovo direttore generale del personale del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, Riccardo Turrini Vita, di non ricevere e ascoltare i parlamentari della Repubblica che provano a svolgere il loro compito di rappresentanza di un territorio e delle sue criticita', ed esprimo nuovamente tutta la mia profonda preoccupazione circa la grave situazione che riguarda il carcere di Ranza". Con queste parole Susanna Cenni, deputata Pd, commenta il mancato incontro con Turrini Vita per parlare dello stato e delle problematiche delle carceri, in particolare quello di Ranza a San Gimignano (Siena).

"Le ragioni di queste difficolta' sono molteplici - continua Cenni in una lettera inviata ,dopo il diniego all'incontro, al dirigente del Dap (lettera alla quale solo in data di oggi e' giunta una risposta, garbata e forbita nei linguaggi, ma assolutamente priva di qualsiasi risposta e contenuto di merito) - ma in particolare segnalo la drammatica carenza di personale, stimata oggi intorno al 40% di quello previsto, il sovraffollamento dei detenuti, che sono circa il doppio del livello tollerabile, e le problematiche ancora irrisolte di carattere ambientale ed igienico sanitarie, presenti da alcuni anni nella struttura. Negli ultimi anni, inoltre, si sono registrati gravi e ripetuti episodi di autolesionismo, tentativi di suicidio e di evasione che non si sono trasformati in tragedie solo grazie all'alto senso di responsabilita' del personale, che svolge turni ben superiori al normale orario". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog