Cerca

Lazio: Ance, con accordo edilizia agevolata si fronteggia emergenza abitativa

Cronaca

Roma, 4 mag. - (Adnkronos) - ''L'accordo di oggi contribuira' in modo deciso a fronteggiare l'emergenza abitativa nel Lazio: permettera' infatti di salvare un Programma di investimento che, una volta rimesso in moto, consentira' di realizzare 12.000 alloggi in edilizia agevolata''. Cosi' Stefano Petrucci, presidente di Ance Lazio Urcel (Unione regionale dei costruttori edili del Lazio), ha commentato in una nota la l'intesa sottoscritta oggi dalla Regione Lazio con le Associazioni dei costruttori e delle cooperative edilizie di abitazione (Agci, Ance Lazio Urcel, Confcooperative Federabitazione Lazio, Federlazio, Legacoop, Unci Lazio, Asscoopsicurezza).

Il patto prevede il rilancio del fondo di rotazione istituito con la legge finanziaria regionale del 2002 e volto a finanziare programmi pluriennali di edilizia residenziale agevolata. "Si tratta di un'iniziativa che e' rimasta al palo per anni e che oggi viene rilanciata con la previsione di scadenze piu' stringenti e un rinnovato impegno da parte delle istituzioni - prosegue la nota - In particolare, per sbloccare la costruzione di 12.000 alloggi a Roma e nel Lazio il piano punta sulla attivazione e sulla gestione della delibera entro il 30 settembre, nonche' sulla concessione alle imprese e cooperative edili di mutui a canone agevolato".

"La Regione Lazio - continua la nota - garantira' infatti alle imprese costruttrici mutui al 2%, facendosi carico, qualora fosse necessario, della differenza fino alla soglia limite del 4,5%, per una spesa annuale di circa 10 milioni di euro. Si propone inoltre di sbloccare i Piani di zona da parte dei Comuni, attraverso un meccanismo di premialita' che coinvolge il Patto regionalizzato: in sostanza i Comuni che mettono in campo i Piani di zona si vedranno riconoscere dei premi in denaro che altrimenti perderebbero". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog