Cerca

Toscana: Marcheschi (Pdl), ancora fermi sull'aeroporto di Firenze

Cronaca

Firenze, 4 mag. - (Adnkronos) - "Durante l'audizione della commissione di stamani sono stati evidenziati costi del progetto e cifre da capogiro per impaurire tutti e frenare lo sviluppo di Peretola, ma in realta' la soluzione va cercata solo nella politica". Lo ha detto Paolo Marcheschi, consigliere regionale del PdL e membro della Commissione Territorio e Ambiente della Regione Toscana, a proposito della seduta congiunta delle commissioni regionali Sesta (Territorio e Ambiente) e Settima (Mobilita' e Infrastrutture) in cui si e' discusso ancora dell'integrazione al Pit, Piano di indirizzo territoriale, per la definizione del parco agricolo della Piana e per la qualificazione dell'aeroporto di Firenze.

"Se ci fosse una maggioranza compatta e unita, in grado di decidere, la soluzione per il Pit sarebbe gia' stata trovata. Basta guardarci intorno per renderci conto che negli altri Paesi c'e' molta piu' concretezza, i Paesi del Nord insegnano in questo senso. Pensiamo anche a Valencia che ha deviato il Turia, fiume storico della citta', per le gravi alluvioni del 1957. E qui invece diventa un ostacolo insormontabile la deviazione di un reticolo idraulico - ironizza Marcheschi - E' la politica a dover decidere. Se la maggioranza decidesse, i soldi si troverebbero. Su questa materia la sinistra non e' capace di accordarsi, quindi non e' capace di agire, stroncando cosi' qualunque possibilita' di sviluppo di Peretola. Incredibile che si siano trovati fiumi di milioni di euro per fare la linea 1 della tramvia, ma non si 'possa' spendere per un'opera come l'aeroporto di Firenze, che darebbe sicuramente slancio al turismo toscano e all'economia dell'intera regione", conclude il consigliere del PdL.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog