Cerca

Conti pubblici, manovra estiva da 7-8 mld

Economia

Roma, 4 mag. (Adnkronos) - La manovra estiva, per la manutenzione dei conti pubblici, sarà di 7-8 miliardi. Secondo quanto si apprende da fonti governative il provvedimento, che sarà presentato a giugno, avrà effetti sul 2011 e 2012 e oltre alla manutenzione dei saldi conterrà anche il rifinanziamento di spese come le missioni all'estero e la scuola.

Il sottosegretario all'Economia Luigi Casero precisa però che ''non è prevista nessuna manovra correttiva sui conti pubblici per il 2011, come già evidenziato nel Documento di Economia e Finanza approvato la settimana scorsa alla Camera e in approvazione oggi al Senato''. ''Pertanto - aggiunge - tutte le polemiche aperte dal Partito democratico su manovre correttive e aumenti di tassazione sono strumentali e totalmente prive di fondamento''. Mentre il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani, ai giornalisti che chiedono conferma della manovra da 7-8 mld, si limita a dire: "Non la confermo".

"Ora il governo si affretta a smentire'', ha osservato la capogruppo del Pd al Senato Anna Finocchiaro, perché, ha spiegato, ''annunciare una manovra alla vigilia di una tornata elettorale è un suicidio politico. Vedremo quello che succederà dopo il voto".

Parlando della situazione dei conti pubblici, il premier Silvio Berlusconi ha sottolineato che "ci sono delle situazioni nel bilancio che richiedono assoluto rigore". "Il ministro Tremonti - ha osservato il capo del governo a 'Porta a Porta' - non può inventarsi delle disponibilità che nel bilancio non ci stanno". Inoltre, "non è possibile, in nessun paese d'Europa, introdurre una riduzione della pressione fiscale, in un momento di crisi globale che non è ancora totalmente alle spalle, anche se l'Italia ne sta uscendo meglio di altri paesi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog