Cerca

Lazio: Miele (Pdl), turismo balneare volano per sviluppo economico regione

Cronaca

Roma, 4 mag. - (Adnkronos) - ''Il convegno sulle 'Reali prospettive e volonta' per lo sviluppo della risorsa Mare' che si e' svolto oggi ad Ardea e' stato emblematico dell'importanza che gli stabilimenti balneari e il turismo del mare rivestono per il progresso dell'economia della notra Regione.'' Lo ha dichiarato Giancarlo Miele, presidente della commissione sviluppo economico e turismo della regione Lazio.

''Vista la particolare conformazione geografica e la vocazione verso questo tipo di ricettivita' della nostra regione - ha proseguito Miele - le istituzioni dovranno muoversi su piu' livelli per sostenere uno sviluppo concreto dell'intero comparto; da un lato dovremo fronteggiare con l'ausilio delle istituzioni nazionali gli effetti negativi che l'applicazione della direttiva comunitaria Bolkestein potra' avere sulle imprese che gestiscono gli stabilimenti balneari, dall'altra in occasione della revisione della normativa sull'organizzazione del sistema turistico regionale gia' avviata in consiglio regionale dovremo farci portatori di una modifica legislativa che possa rispondere concretamente alle reali aspettative e necessita' del settore".

"Molto spesso infatti - ha aggiunto Miele - gli operatori balneari vengono accusati di non volersi adeguare alle richieste di un turismo in continua evoluzione senza pero' tenere in considerazione la stringente normativa che di fatto impedisce di porre in essere molti lavori di ammodernamento delle strutture. La direttiva Bolkestein prevede poi la messa all'asta, a partire dal 2016, delle concessioni demaniali lasciando campo aperto alla colonizzazione delle nostre spiagge da parte di grandi gruppi economici stranieri. In un tale contesto di precarieta' qualsiasi forma di adeguamento alle nuove esigenze dei turisti che affollano le nostre spiagge risulta difficile ed e' per questo che la regione di concerto con le istituzioni nazionali dovra' farsi portatrice di una risoluzione concreta di questa problematica che mette a repentaglio migliaia di posti di lavoro e rischia di arrestare lo sviluppo economico del Lazio.''

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog