Cerca

Omicidio Rea: inchiesta passa ad Ascoli Piceno

Cronaca

Ascoli Piceno, 4 mag. (Adnkronos) - L'inchiesta sull'omicidio di Carmela Melania Rea, la donna di 29 anni uccisa a coltellate e ritrovata il 20 aprile nel Bosco delle Casermette di Ripe di Civitella (Teramo), diviene di esclusiva compentenza della procura della Repubblica di Ascoli Piceno. Finora, le indagini erano state condotte da un team di quattro magistrati, in collaborazione fra Ascoli e la procura della Repubblica di Teramo.

Nella giornata del 150esimo anniversario della nascita dell'Esercito italiano, anche la caserma Clementi di Ascoli Piceno, dove il caporalmaggiore Salvatore Parolisi, marito di Melania, lavora come istruttore, ha aperto le porte ai visitatori.

Il colonnello Ciro Annicchiarico, comandante del 235esimo Reggimento Piceno, ha detto ai giornalisti che spera ''si faccia chiarezza, qualunque essa sia''. La caserma, unico centro di addestramento femminile dell'Esercito in Italia, e' stata, piu' volte, al centro di voci nell'inchiesta della morte della Rea, fra le quali quelle che, nell'indagine, potrebbero essere coinvolte delle soldatesse che l'hanno frequentata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog