Cerca

Firenze: torna da Cuba con valigia piena di Viagra, denunciato

Cronaca

Firenze, 5 mag. - (Adnkronos) - Un 58enne residente a Prato e' stato denunciato dai militari della Guardia di Finanza di Firenze e dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane all'aeroporto fiorentino di Peretola, per importazione illegale di medicinali. L'uomo proveniva da Cuba, aveva una valigia piena di Viagra, che avrebbe poi rivenduto in Italia. A seguito del controllo del bagaglio, sotto la biancheria erano nascoste 149 confezioni di medicinali esteri, per complessive 596 compresse. I riscontri per capire di che cosa si trattasse hanno subito evidenziato che l'inconfondibile colore azzurro delle compresse era riconducibile al 'Viagra'.

Questo prodotto viene commercializzato a Cuba sotto altro nome benche' contenente lo stesso principio attivo ossia Sildenafil Citrate (le pasticche sono denominate Finegra-100 mg). L'uomo non era in possesso di alcun tipo di autorizzazione o certificazione sanitaria che lo autorizzasse ad importare tali confezioni nel nostro paese. Il 58enne, un artigiano di Prato con precedenti per produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, aveva acquistato le compresse a Cuba dove non e' necessaria alcuna prescrizione medica ed ad un costo molto basso, per poi rivenderle in Italia.

Nel paese latinoamericano le pasticche con le stesse caratteristiche del 'Viagra' (compresse da 100mg) hanno un costo che si aggira intorno ai 6/7 euro contro la media europea di circa 20 euro. Tutta la merce e' stata sottoposta a sequestro. L'uomo e' stato denunciato a piede libero per il reato di illegale importazione di medicinali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog