Cerca

'Ndrangheta: 'All clean 2', colpiti beni fratello boss e referente cosca Pesce in Lombardia

Cronaca

Reggio Calabria, 5 mag. - (Adnkronos) - Tra i soggetti colpiti dal provvedimento di sequestro c'e' Salvatore Pesce 'u babbu' (50 anni), fratello del capo cosca Antonino Pesce 'Testuni', padre di Giuseppina Pesce che nei mesi scorsi aveva intrapreso il percorso di collaborazione con la giustizia salvo poi ritrattare. Dalle sue dichiarazioni, ritenute ancora attendibili dai magistrati, sono stati acquisiti elementi che hanno portato a risultati investigativi rilevanti.

Come gia' emerso nella precedente indagine 'All Inside', Salvatore Pesce aveva gestito tramite un prestanome Radio Olimpia (senza alcuna autorizzazione) a Rosarno, attraverso la quale mandava messaggi agli affiliati. L'altro principale indagato, Claudio Lucia, e' ritenuto invece il responsabile della cosca per gil investimenti in Lombardia. E' stato arrestato in Spagna in esecuzione di un ordine di arresto internazionale. Dalle indagini e' emerso che gestiva il racket e il settore del ristoro ambulante in tutta la citta' di Milano.

Avrebbe inoltre pagato le spese legali per la difesa di Salvatore Pesce e Giuseppe Ferraro. Nonostante dichiarasse, come la moglie di nazionalita' romena, redditi irrisori da circa 15 anni, Lucia disponeva della carta di credito American Express Centurion, conosciuta anche come Carta nera o Black, solitamente rilasciata dall'American Express a clienti particolarmente facoltosi, ovvero con una disponibilita' di credito rientrante nell'ordine di milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog