Cerca

Mostre: l'Oasi Zegna vista da Mattias Klum

Cultura

Roma, 5 mag. (Adnkronos) - Si inaugura domenica 15 maggio a Casa Zegna la mostra 'Oasi Zegna vista da Mattias Klum', itinerario inedito e affascinante di un paesaggio perlopiu' incontaminato, raccontato con gli occhi e la sensibilita' di un grande fotografo del National Geographic che con il suo progetto, Tierra Grande, vuole 'Ispirare all'Azione', per informare, educare e stimolare le persone ad agire per un futuro sostenibile.

Cosi' come l'Oasi Zegna, progetto di valorizzazione ambientale esteso su un'area montana di circa 100 chilometri quadrati intorno a Trivero (Biella), nato dalla lungimiranza di Ermenegildo Zegna, che proprio qui, attorno all'omonimo Lanificio, costrui' negli anni '30 importanti opere sociali, una strada lunga 26 chilometri a balconata sulla Pianura Padana - ancora oggi chiamata Panoramica Zegna - e un'imponente opera di riforestazione delle circostanti montagne con la piantumazione di oltre 500mila conifere e centinaia di rododendri e ortensie.

L'Oasi Zegna oggi e' un tripudio di naturale bellezza, accessibile a tutti, culminato dalla fioritura degli spettacolari rododendri lungo la Panoramica e nella Valletta dei Rododendri in maggio. Mattias Klum ne ha catturato l'anima, con immagini e un cortometraggio proposti per la prima volta in una monografica, tra paesaggi piu' conosciuti come la via dei rododendri, le visioni macro di una natura incontaminata, fino agli spettacolari panorami a volo di uccello piu' segreti e inaccessibili. Una mostra che vuol essere un messaggio di tutela e valorizzazione attraverso la divulgazione, tanto caro a Mattias Klum e all'Oasi Zegna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog