Cerca

Appalti: Toro patteggia per rivelazione segreti ufficio, chiesta archiviazione per corruzione

Cronaca

Perugia, 5 mag. (Adnkronos) - Il magistrato romano Achille Toro e il figlio Camillo Toro hanno chiesto di patteggiare per il reato di rivelazione di segreto d'ufficio una pena, rispettivamente, di 8 e 6 mesi.

La procura della Repubblica di Perugia ha accolto la richiesta, e ha chiesto l'archiviazione per gli altri reati che gli venivano contestati: corruzione e favoreggiamento. Del primo erano stati accusati padre e figlio, mentre il secondo veniva contestato solo al magistrato romano, la cui implicazione nell'indagine aveva determinato la competenza della procura perugina.

Stessa sorte per l'architetto Angelo Zampolini, che ha chiesto di patteggiare un anno di pena per l'accusa di riciclaggio e nei cui confronti cade l'accusa di associazione a delinquere, per cui la procura di Perugia ha chiesto l'archiviazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog