Cerca

Pedofilia: Rauti(Pdl), per contrastarla bisogna prima saper ascoltare

Cronaca

Roma, 5 mag. (Adnkronos) - "Il bambino abusato esprime o nasconde il disagio, non sa come tradurre in parole quanto ha subito, o si sente colpevole, talvolta e' ricattato dall'autore della violenza; per questo e' necessario rivolgersi a specialisti e trovare nelle strutture risposte adeguate ai bisogni". E' quanto ha dichiarato la consigliera regionale del Lazio e membro dell' Ufficio di Presidenza, Isabella Rauti, in occasione del Convegno su ''l'ascolto del minore: un anno di audizioni protette'', organizzato questa mattina dalla Squadra Mobile e dall'Ufficio Sanitario della Questura di Roma.

"L'opuscolo distribuito dagli organizzatori e contenente le linee guida per l'ascolto del bambino testimone - ha continuato Rauti - dimostra come questa operazione sia molto complessa e richieda una competenza specifica: chi assiste a una testimonianza non si limita a registrare un semplice racconto ma prevede anche l'accoglienza e il contenimento del vissuto emotivo traumatico del minore. Si tratta dunque, come sostengono gli esperti, di massimizzare le informazioni minimizzando lo stress".

''Gli abusi - sottolinea - sono multiformi: psicologici, emotivi, fisici, sessuali, fino alla trascuratezza di cure, ed i danni sono sempre danni enormi: emotivi, cognitivi e relazionali che determinano la difficolta' e talvolta l'impossibilita' di una costruzione o ricostruzione della propria identita'. Esprimo apprezzamento all'iniziativa di questa mattina, che ha visto impegnati insieme mondo accademico e investigatori: un' ottima formula per contrastare l'orrendo crimine della pedofilia. E nella stessa direzione di emersione e contrasto - ha concluso Rauti - e' impegnato il Consiglio regionale del Lazio che, attraverso il Garante per l'infanzia e l'adolescenza, e' in prima linea contro gli abusi sui minori, e i casi di violenza sui piu' piccoli che segnano sempre il discrimine tra civilta' e incivilta'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog