Cerca

Afghanistan: Foggia, genitori militare morto chiedono verita'

Cronaca

Foggia, 5 mag. (Adnkronos) - ''Francesco ha dato sedici anni della sua vita a questo Paese, da militare in missione all'estero: abbiamo diritto di sapere la verita' su com'e' morto''. Lo affermano Luigi e Rosa Positano, i genitori del caporalmaggiore scelto degli Alpini, Francesco Saverio, di Foggia, deceduto l'anno scorso, il 23 giugno, vicino Herat in Afghanistan mentre era su un blindato. Durante una conferenza stampa convocata questa mattina nella casa dove ha vissuto Francesco fino al giorno in cui, ancora sedicenne, e' partito volontario, gli avvocati Lucia Frazzano e Annarita Antonetti hanno fatto sapere di aver depositato una istanza di avocazione delle indagini alla Procura generale presso la Corte di appello di Roma.

Secondo i legali, il decreto di archiviazione, emesso dal pm Paolo Ielo, ''e' contraddittorio, in quanto attribuisce le cause della morte alla 'repentina ripartenza' del Buffalo, il blindato sul quale viaggiava Francesco, ma rinuncia ad approfondire le indagini esplorando quanto meno l'ipotesi dell'omicidio colposo'', scrivono in una nota. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog