Cerca

Tlc: Agcom, da 2014 piena simmetria tariffe fra operatori mobile

Economia

Roma, 5 mag. (Adnkronos) - Dal 2014 sara' raggiunta la piena simmetria tariffaria tra tutti e quattro gli operatori di telecomunicazioni mobile. E' quanto emerge dalla proposta di delibera approvata oggi dal Consiglio dell'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabro'. La proposta di delibera relativa al mercato della terminazione mobile verra' ora sottoposta a consultazione pubblica nazionale nonche' al parere della Commissione europea e dell'Autorita' garante della concorrenza e del mercato.

In particolare, l'Autorita' ha individuato il nuovo percorso di riduzione tariffaria (glide path) che entrera' in vigore dal 1° gennaio 2012 e riguardera' il periodo 2012-2015. Per i tre principali operatori le tariffe proposte sono: 4,1 centesimi (di euro al minuto) per il 2012, 2,6 centesimi per il 2013, 1,6 centesimi per il 2014 ed infine 0,98 centesimi per il 2015.

Per H3G, ultimo operatore entrato sul mercato, ''in ragione della tuttora permanente asimmetria nella dotazione di frequenze, l'Autorita' considera che per il prossimo biennio sia ancora giustificata una moderata asimmetria tariffaria, rispetto ai concorrenti'', si legge in una nota dell'Agcom. In tal senso, le tariffe proposte per H3G sono: 5,1 centesimi per il 2012, 3,4 centesimi per il 2013, 1,6 centesimi per il 2014 e 0,98 centesimi per il 2015. Con la proposta posta in consultazione, gia' da gennaio 2012 la tariffa media applicata in Italia si collocherebbe al di sotto della media europea, allineandosi alle decisioni assunte dai paesi piu' virtuosi. Resta comunque fermo che dal prossimo 1° luglio scatteranno le riduzioni previste dalla precedente analisi di mercato, cioe' 5,3 centesimi di euro al minuto per Telecom Italia, Vodafone, Wind, e 6,3 centesimi per H3G.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog