Cerca

Toscana: variante Pit, Ceccarelli e Mattei (PD) scrivono a Rossi

Cronaca

Firenze, 5 mag. - (Adnkronos) - ''Riteniamo necessario e doveroso informarti preventivamente del fatto che alcuni pareri e osservazioni pervenute necessitano, a nostro avviso, di un approfondimento puntuale sul piano tecnico e giuridico, oltre che, naturalmente, politico. E' necessario pertanto uno stretto e tempestivo raccordo operativo con l'assessorato competente in modo da consentire alle nostre commissioni di potersi esprimere con conoscenza e consapevolezza sulle questioni evidenziate''. I consiglieri regionali del Pd Vincenzo Ceccarelli e Fabrizio Mattei, rispettivamente presidenti delle Commissioni VI e VII del Consiglio regionale (che si occupano di ambiente-territorio e infrastrutture-trasporti), hanno scritto al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, per sottoporgli ''preventivamente'' alcune questioni venute alla luce durante le consultazioni che stanno svolgendo sul delicato nodo della variante al Pit e l'adeguamento della pista aeroportuale di Peretola.

''In particolare - scrivono Ceccarelli e Mattei - ci sembra opportuna un'attenta verifica del rapporto tra la variante al Pit e alcune previsioni strategiche degli strumenti urbanistici comunali e provinciali vigenti, ritenute di grande rilievo e di interesse pubblico dai rappresentanti degli enti locali intervenuti nelle audizioni. Secondo alcuni pareri espressi, tali previsioni verrebbero di fatto cancellate dalla variante in esame''.

A giudizio di Mattei e Ceccarelli, quindi, ''la questione, per il merito e per il profilo di leale collaborazione fra le istituzioni titolari dei piani, necessita, nel rispetto dell'autonomia decisionale della Regione, di una approfondita valutazione e una adeguata motivazione del parere da trasmettere al Consiglio. A tale scopo - concludono i due presidenti rivolgendosi a Rossi - nella consapevolezza del rilievo e dell'urgenza delle decisioni da assumere, confidiamo nella tua attenzione a quanto segnalato e nel contributo ai nostri lavori dei settori regionali interessati''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog