Cerca

Biennale Venezia: Sgarbi, non spostare Tintoretto da Accademia

Cultura

Roma, 5 mag. - (Adnkronos) - ''Non e' accettabile che per la vanita' della curatrice si spostino delle opere da un museo all'altro della stessa citta'''. Il curatore del Padiglione Italia della Biennale di Venezia, Vittorio Sgarbi, nel corso della presentazione fiume, nella sala dell'ex Stenditoio al complesso di San Michele a Ripa, del Padiglione Italia non rinuncia alle polemiche nei confronti della curatrice della sezione Arte della Biennale, Bice Curiger, che portera' alla mostra tre opere del Tintoretto.

''Passi per 'L'ultima cena' e per 'La creazione degli animali', ma non si puo' spostare 'Il trafugamento del corpo di San Marco', perche' e' opera essenziale dell'Accademia e la sua uscita depaupererebbe il museo'', afferma Sgarbi e si appella al direttore generale del Mibac, Antonia Pasqua Recchia, commissario per il ministero del Padiglione Italia, seduta al suo fianco.

''La direttrice Recchia non deve prestare quest'opera -dice- per rispetto nei confronti dell'Accademia e perche' non si sposta un'opera da un museo all'altro della stessa citta'. Un trasferimento del dipinto da Venezia a Venezia sarebbe una presa per il c..o''. E conclude: ''Chiedo che venga rispettata la regola che prevede che non vengano spostate opere di grandi dimensioni''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog