Cerca

Lazio: asili nido come imprese, e' polemica su proposta di legge regionale (3)

Cronaca

0

(Adnkronos/Ign) - Anche il Pd ha pronta una sua proposta. ''Per noi il punto centrale e' la tutela del servizio di formazione del bambino che parte dall'inizio della vita- afferma a Ign Tonino D'Annibale, consigliere regionale Pd - l'asilo nido e' uno strumento utile a questa esigenza, perche' e' un centro di tutela in questo senso. Nel centrosinistra siamo tutti d'accordo che la proposta Perazzolo non va e non c'e' dubbio che auspico si possa arrivare a un testo unitario''.

''Mi preoccupano alcune situazioni, come il sindaco di Roma Alemanno che dice: 'la Capitale dara' vita solo ad asili nido convenzionati perche' costano la meta' di quelli comunali'. Noi non chiudiamo la porta ad asili convenzionati o privati basta che ci siano delle regole precise che valgano per tutti - sottolinea D'Annibale - Non faremo sconti neanche sui vaucher, una mancia che di fatto sostituisce il diritto.

''Abbiamo bisogno di riorganizzare il settore che ha delle falle, su questo non c'e' dubbio - continua D'Annibale - ma il diritto dei cittadini non puo' essere messo in dubbio. Ma anche la qualita' e' imprescindibile. Ci vogliono regole certe per tutti e sanzioni certe ed elevate per chi non le rispetta. Anche le tagesmutter devono avere una regolamentazione certa. E' chiaro - conclude - che vediamo di buon occhio l'aumento dei posti per i bambini (obiettivo di Perazzolo, ndr) ma di pari passo nel caso deve crescere anche il numero delle maestre.'' (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media