Cerca

Teatro: ricomincia da tre l'Argentina di Roma, si moltiplicano i palcoscenici (3)

Spettacolo

Fra le attivita' extra incontri con attori, registi, studiosi e autori

(Adnkronos) - Saranno soprattutto le attivita' collaterali a caratterizzare la stagione 2011-2012 del Teatro Argentina di Roma: Di fondo un'idea di teatro pubblico che, da una parte, sia collegato alla centralita' del territorio nel quale opera e, dall'altra, operi per costruire una rete dinamica di rapporti con cittadini, scuole, accademie e universita'. A meta' fra formazione ed approfondimento.

Su questa linea, numerosi gli incontri con attori, registi, studiosi e autori e i connubi fra teatro, poesia, letturatura e filosofia. Fra questi ultimi, ''Platone a Teatro'', che , a novembre, gennaio e marzo, coinvolgera' filosofi e allievi dell'Accademia Silvio D'Amico nell'analisi e nella lettura di testi tratti da Simposio, Fedone e Repubblica, e ''Giganti di carta'', dove attori e scrittori contemporanei faranno rivivere, da ottobre a maggio, grandi personaggi della lettura mondiale come il commissario Maigret, Lolita, Molly Bloom, il dottor Zivago e molti altri.

Da segnalare, inoltre, le 'Serate d'Onore' che vedranno tre attori presentare il loro testo preferito. Saranno Pippo Delbono nell'autografo 'Il tempo degli assassini', a novembre; Glauco Mauri in 'L'ultimo nastro di Krapp' di Beckett, a dicembre; e Gabriele Lavia ne 'Il sogno di un uomo ridicolo' di Dostoevskji, a gennaio. Poi, a dicembre, febbraio e marzo, ''Primo camerino'', con tre protagonisti della stagione teatrale, Glauco Mauri, Toni Servillo e Mariangela Melato, che incontreranno un ospite 'a sorpresa' e parleranno del loro rapporto con il teatro e la scena. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog