Cerca

Finmeccanica: Uilm, da fusione Elsag e Selex no esuberi strutturali

Economia

Roma, 5 mag. - (Adnkronos) - Il piano di fusione tra Elsag e Selex Communications non prevede eccedenze strutturali di personale. E' quanto e' emerso, come riferisce la Uilm, dall'incontro, che si e' svolto oggi tra il nuovo raggruppamento Selex Elsag e le organizzazioni sindacali, nell'ambito del confronto sulla riorganizzazione dell'elettronica della difesa. Sono 650 le unita' e non 1000, come era stato ventilato, le unita' per le quali, a fronte dei processi di efficientamento e di eliminazione delle duplicazioni, verra' richiesta la cig per 24 mesi. L'azienda ha sostenuto che nel periodo 2011-2013 e 2014-1016 matureranno i requisiti pensionistici 284 persone, mentre 180 persone saranno recuperate nell'ambito dei processi produttivi attraverso corsi formativi.

L'azienda ha fornito i dati aggregati per business unit e per Regione dei 650 addetti per i quali e' previsto il ricorso alla cig: Liguria 190, Abruzzo 15, Sicilia 13, Lazio 276, Lombardia 52, Toscana 69, Campania 32, Piemonte 3. Questi numeri saranno oggetto di confronto la prossima settimana per siti per individuare le ricadute nei centri di costo.

L'azienda, prosegue la Uilm, ha illustrato, in dettaglio, gli investimenti per unita' di business legati a logiche organizzative e a sostegno dei prodotti, nonche' quelli inerenti alle infrastrutture quali: mantenimento, sistema informativo aziendale e di sicurezza. Inoltre l'azienda ha fornito il quadro complessivo delle risorse: staff, operation, direzione di staff, organici delle nuove business unit. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog