Cerca

Scuola: nuove norme per aggiornamento graduatorie

Cronaca

Roma, 5 mag. (Adnkronos) - Dal prossimo anno scolastico 2011/2012 l'aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento e' effettuato con cadenza triennale e con possibilita' di trasferimento in un'unica provincia. E' quanto prevede il decreto per lo Sviluppo approvato oggi dal Consiglio dei Ministri contiene anche una serie di misure a favore della Scuola, dell'Universita' e della Ricerca attraverso cui sara' possibile: ridurre i tempi previsti per assorbire i docenti precari, risolvere il problema dell'aggiornamento della graduatorie, tenuto conto della sentenza pronunciata di recente dalla Corte Costituzionale, costituire un Fondo per il Merito per erogare prestiti d'onore agli studenti universitari e istituire un credito di imposta per le imprese che finanziano progetti di ricerca in Universita' o Enti.

Per quanto riguarda l'aggiornamento delle graduatorie, spiega il Miur, viene cosi' data attuazione alla sentenza della Corte Costituzionale che ha sancito il diritto alla mobilita' degli insegnanti, conservando il punteggio della graduatoria di origine (cosiddetto, inserimento a pettine). L'aggiornamento triennale anziche' biennale delle graduatorie consente di coniugare il diritto alla mobilita' con l'esigenza di garantire la continuita' didattica e la qualita' dell'insegnamento.

Sempre per garantire la continuita' didattica, a decorrere dal prossimo anno scolastico 2011/2012, e' previsto che i nuovi docenti immessi in ruolo, destinatari cioe' di nomina a tempo indeterminato, possano chiedere il trasferimento, l'assegnazione provvisoria o l'utilizzazione in altra provincia dopo cinque anni di effettivo servizio nella provincia di titolarita', anziche' dopo tre anni. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog