Cerca

Sviluppo: Villa (Pdl), il Governo del fare mantiene ancora le promesse

Economia

Firenze, 5 mag. - (Adnkronos) - ''65mila assunzioni nella scuola. I numeri non mentono e spero che certa sinistra ne prenda atto. Riduzione dei tempi previsti per assorbire i docenti precari, costituzione di un Fondo per il Merito per erogare prestiti d'onore agli studenti universitari e istituzione di un credito di imposta per le imprese che finanziano progetti di ricerca in Universita' o Enti: ancora una volta il Governo mantiene le promesse fatte e, nonostante tutte le polemiche della sinistra, le mozioni e interrogazioni presentate dall'opposizione in merito all'esigenza di nuove assunzioni, oggi il Consiglio dei Ministri ha dato un segnale concreto prevedendo le nomine in ruolo di ben 65.000 lavoratori tra docenti e personale Ata''. Questo il commento all'approvazione del dl sviluppo di Tommaso Villa, consigliere regionale del Pdl toscano e coordinatore regionale della Giovane Italia in Toscana.

''Certa demagogia, inutile e sterile, deve essere riposta nel cassetto. In un periodo non certo facile per tutti i Paesi dell'Unione Europea, l'Italia riesce a realizzare un numero importantissimo di assunzioni. Un segnale inequivocabilmente positivo per il mondo del lavoro - dichiara con soddisfazione Villa - Nessuno vuole vendere sogni, finalmente si assume secondo esigenze, senza andare oltre le possibilita' del nostro Paese. Dopo l'importante Riforma del Sistema scolastico italiano, il Governo Berlusconi mette a segno un altro risultato positivo nel settore istruzione. Questa e' la migliore risposta a chi scende in piazza e accusa l'esecutivo di voler distruggere la scuola pubblica''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog