Cerca

Trasporti: Meloni (Indipendentisti ), non scenderemo da nave Tirrenia

Economia

Cagliari, 6 mag. - (Adnkronos) - E' determinato, insieme ai suoi ministri, a non scendere dalla Nomentana, la nave della Tirrenia sulla quale si sono imbarcati ieri a Civitavecchia e che sta arrivando in questi minuti al porto di Cagliari. Salvatore Meloni, presidente indipendentista della Repubblica di Malu Entu, poco prima dell'attracco innalzera' sulla poppa della Nomentana le bandiere dei quattro mori e una della sua Repubblica di Malu Entu ''perche' questo e' un problema di tutti i sardi''.

Meloni e gli indipendentisti protestano contro il caro-traghetti da e per la Sardegna e contro la mancanza di una ''politica dei trasporti navali per l'isola, dove, chi viene avvantaggiato, sono solo gli stranieri (i turisti) e chi paga il conto sono i sardi''. ''Non e' giusta ne corretta - ha detto Meloni da bordo della nave all'ADNKRONOS - la soluzione che Cappellacci vuole rifilare ai sardi (sul caro-traghetti, ndr). Affittare navi solo per tre mesi per i turisti non va assolutamente bene. E per gli altri nove mesi i sardi cosa fanno? Dovremo pagare noi, di piu' e per gli altri, senza avere servizio''.

Meloni, in compagnia dei ministri 'de su dinai', Alessandra Melis, 'de is esterusu' Felice Pani (ministri del tesoro e degli esteri, ndr) e della militante indipendentista Stefania Aversano rivendica la creazione di ''una compagnia di navigazione regionale ad azionariato popolare come a Malta o Creta per esempio''. Alle 9,30 l'attracco della Nomentana al molo sant'Agostino. E Meloni e i suoi ministri sono decisi a non scendere dalla nave.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog