Cerca

Moda: nasce 'Change up! Scelgo io', vetrina su sostenibilita' ed estetica (3)

Economia

(Adnkronos) - 'Change up! Scelgo io' da' spazio quindi ad aziende che alla responsabilita' verso l'ambiente e le persone associano una ricerca stilistica innovativa: dalla moda critica alla cosmesi naturale e cruelty free, dall'alimentazione sana per corpo e anima al green design. E offre un fitto programma di iniziative, case histories, incontri e workshop con esperti di vari settori sulle principali tematiche inerenti ambiente, salute, alimentazione, energia, business etico, stili di vita.

In Italia la Green Economy cresce rapidamente. L'Eurispes nel suo 'Rapporto Italia 2010' ha stimato il consumo di energia rinnovabile e di prodotti dell'agricoltura biologica, del commercio equo e solidale e della finanza etica in circa 810 miliardi di euro nel mondo, 122 miliardi di euro in Europa e 10 miliardi di euro in Italia. Nel Rapporto si legge anche che "l'economia ecosostenibile si e' trasformata da un fenomeno marginale e trascurabile ad un fenomeno sempre piu' globale, in grado di contribuire in maniera significativa allo sviluppo economico mondiale".

E in questa scia si inserisce la manifestazione che propone, tra l'altro, anche una vetrina sulla moda responsabile. Marchi etici, ecologici e cruelty free, che rispettano l'ambiente e le persone, ma soprattutto, selezionati per la ricerca stilistica e la qualita'. Obiettivo dichiarato e' diffondere nuovi stili di vita, a partire dai modelli economici, come il fashion brand etico e sociale Cangiari nato dal Gruppo Cooperativo Goel, che incentiva il lavoro e la legalita' sul territorio calabrese, o come l'associazione 'Make a change', formata da manager e imprenditori che studiano strategie di impresa etica e sociale. In vendita a Change up! ci saranno le collezioni primavera-estate 2011. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog