Cerca

Caso Ruby: Bruti Liberati, solo un errore di trascrizione su cellulare Fede (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Esattamente una settimana fa Emilio Fede, affiancato dai suoi legali, aveva denunciato come la procura di Milano avesse attribuito a lui, e non a Mora, la telefonata fatta da Ruby il 14 febbraio 2010 alle 16, poco prima del suo 'debutto' a villa San Martino. In quell'occasione i legali avevano parlato di un "errore gravissimo", forse "fraudolento", operato dagli inquirenti ai danni del direttore del Tg4.

Non e' cosi', dice oggi il procuratore capo Edmondo Bruti Liberati che, dopo aver visionato tutti gli atti, spiega come il fatto di aver attribuito a Fede e non a Mora quella chiamata e' stato solo "un errore di trascrizione in un copia di lavoro informale che e' stata comunque depositata".

La prova, aggiunge il magistrato, sta nel fatto che il documento ufficiale agli atti, cioe' una relazione ufficiale dello Sco del 2 dicembre 2010 "riporta le utenze telefoniche in modo corretto". Quindi, ha aggiunto Bruti Liberati "prima di pensare a comportamenti fraudolenti bastava leggere gli atti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400