Cerca

Imprese: a Roma e Provincia tasso crescita 2,4%, disoccupazione giovanile al 30% (2)

Economia

(Adnkronos) - Sono 70.266 le imprese iscritte all'albo provinciale delle imprese artigiane nel 2010. Gli artigiani di Roma e provincia sono il 4,8% del totale nazionale e le imprese artigiane romane sono il 15,9% del totale delle imprese romane. Nel 2010 il saldo e' tornato positivo (+476 imprese) dopo la contrazione registrata nel 2009.

Le imprese femminili sono 96.466 pari al 21,8% del totale delle imprese romane. Nel 2010 sono cresciute del 2,1% (Italia: +0,8%). La forma giuridica prevalente resta l'impresa individuale con il 45,9% del totale, quella in piu' forte crescita e' la societa' di capitale (+4%). Il valore aggiunto (a prezzi correnti) 2009 per la provincia di Roma ammonta a circa 122,8 miliardi di euro, pari al 9,0% dell'intero valore aggiunto nazionale. Rispetto al 2008, si evidenzia una flessione (- 0,8%) per il complesso delle attivita' economiche, inferiore comunque al dato nazionale (-2,9%). La distribuzione settoriale del valore aggiunto conferma il ruolo determinante nell'economia romana giocato dal terziario che contribuisce alla produzione di valore totale con una quota pari all'87,2% (Italia 73,1%).

Le stime 2010 relative al Pil pro capite indicano, per la provincia di Roma, un valore pari a 32.688,80 euro, in lieve aumento (+0,4%) rispetto al 2009, a fronte di una crescita media per il Paese pari all'1,4%. L'ammontare provinciale del Pil pro capite sopravanza, comunque, del 27,6% il valore medio nazionale (25.615,38 euro), confermando Roma al quinto posto nella graduatoria provinciale nazionale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog