Cerca

Imprese: a Roma e Provincia tasso crescita 2,4%, disoccupazione giovanile al 30%

Economia

Roma, 6 mag. - (Adnkronos) - Al 31 dicembre 2010, a Roma e provincia, risultano registrate 443.018 imprese pari al 7,3% del totale delle imprese italiane. Roma si conferma prima provincia in Italia per numero di imprese. Le iscrizioni sono state 31.452 a fronte di 20.921 cessazioni (al netto delle cancellazioni d'ufficio) per un saldo positivo di 10.531 imprese, in deciso aumento rispetto al saldo del 2009 pari a 6.670 imprese. Migliorano, rispetto al 2009, sia le iscrizioni (+5,5%) che il dato sulle cessazioni che segna una forte diminuzione (-9,6%). Il quoziente di natalita', nel 2010, si attesta al 7,2% (Italia 6,7%) a fronte di un quoziente di mortalita' del 4,8% (Italia 5,6%). Questi i dati diffusi dalla Cciaa di Roma in occasione della IX giornata dell'Economia.

Il tasso di crescita delle imprese provinciali (2,4%), in aumento di 0,8 punti percentuali rispetto allo scorso anno, e', quindi, pari esattamente al doppio di quello nazionale (1,2%). Le societa' di capitale sono la forma giuridica che cresce di piu' e rappresentano il 42,2% del totale delle imprese romane, in aumento rispetto al 41,5% del 2009.

Il settore che cresce maggiormente e' quello dei servizi e, in particolare, le attivita' professionali, scientifiche e tecniche (+3,3% sul 2009); e i servizi di supporto alle imprese (+3,1%). Le performance peggiori si registrano, invece, nell'agricoltura (-2,1%) e nelle attivita' manifatturiere (-1,3%). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog