Cerca

Spiagge: Confesercenti Cagliari, bene proposta ma forse troppi 90 anni concessione

Economia

Cagliari, 6 mag. - (Adnkronos) - ''Siamo in attesa di conoscere meglio la buona proposta di Tremonti, ma se il decreto dovesse essere convertito per noi significa avere la possibilita' di avere un ammortamento dei beni e per gli operatori del Poetto una boccata d'ossigeno, anche se credo che 90 anni di concessione siano troppi e possa incorrere nelle sanzioni Ue''. Lo ha detto all'ADNKRONOS Sergio Mascia, della Confesercenti di Cagliari e presidente del Consorzio Poetto Service, che raggruppa i titolari di chioschi e stabilimenti balneari della spiaggia cagliaritana, a proposito della'annuncio del ministro Giulio Tremonti sulle proroghe 90ennali delle concessioni demaniali.

''Quello di Tremonti - spiega Mascia - e' un provvedimento molto ampio per fare cassa che rischia pero' entrare in conflitto con le direttive dell'Ue. Noi, come Confesercenti, avevamo chiesto un rinnovo fino al 2030, che ci avrebbe consentito di ammortizzare il bene. Francamente 90 anni mi sembrano tanti, ma mi riferisco a concessioni per piccoli stabilimenti. Probabilmente sara' utile, un tempo cosi' lungo, a strutture di grande entita' ricettiva''.

''Ora - prosegue Mascia - noi, qui a Cagliari, abbiamo avuto l'autorizzazione edilizia per poter edificare, quindi rimuoveremo le vecchie strutture e le sostituiremo con quelle in legno che riportano la vecchia architettura dei casotti del Poetto. Attendiamo - conclude - cosa deidera' la prossima amministrazione di Cagliari''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog