Cerca

Borsa: europee contrastate a meta' seduta, Ftse Mib -0,19%

Finanza

Milano, 6 mag. (Adnkronos) - Borse europee contrastate al giro di boa, alle prese con i forti ribassi registrati sui mercati delle materie prime e in attesa dei dati sull'occupazione dagli Stati Uniti. Dal fronte macroeconomico, intanto, in Germania a marzo la produzione industriale e' cresciuta dello 0,7%, sopra le stime. L'aumento e' stato trainato dalla crescita del 6,2% nel settore delle costruzioni. A New York il future sul barile di greggio con scadenza a giugno scambia a 97,6 dollari, in flessione del 2,6%.

Nonostante i forti cali in chiusura a Wall Street (-1,10%) e Tokyo (-1,45%), le borse europee sono partite in positivo per poi scambiare in ordine sparso a meta' seduta. Londra segna una contrazione dello 0,45% e Amsterdam dello 0,12%, mentre Francoforte sale dello 0,34% e Parigi dello 0,11%. A Milano il Ftse Mib cede lo 0,19% a 21.700 punti e l'All Share lo 0,18% a 22.426.

A Piazza Affari soffrono i titoli del comparto energetico sul forte calo del prezzo del petrolio degli ultimi giorni. Particolarmente vendute le utility, con Enel in flessione del 2,21% a 4,6 euro, Enel Green Power dell'1,67% e A2A dello 0,58%. Saipem arretra dell'1,07% a 36,1 euro ed Eni lascia sul terreno lo 0,75% a 17,22 euro. Sul fronte opposto Tenaris, maglia rosa del Ftse Mib, guadagna il 3,44% spinta dai conti del primo trimestre dell'anno, chiuso con un utile netto di 324,2 milioni di dollari, in aumento del 46% su base annua. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog