Cerca

Siria: circo Bellucci ancora bloccato, partenza rinviata a sabato 14

Cronaca

Roma, 6 mag. (Adnkronos) - "La nave che era attesa per domani non arrivera': ora ci dicono che dovremmo partire sabato 14, sperando che non ci siano nuovi impedimenti". E' quanto riferisce Roberto Bellucci, titolare del circo italiano 'Embell Riva', raggiunto telefonicamente dall'ADNKRONOS a Tartous, la cittadina portuale della Siria dove l'intera carovana e' bloccata da circa un mese, a causa della situazione legata alla rivolta contro il regime di Damasco.

"Ieri abbiamo parlato con la Farnesina, siamo stati a contatto con un alto funzionario del ministero degli Esteri - informa Bellucci - Abbiamo anche sentito il gabinetto del sindaco di Bari, che e' la citta' dove dovremmo attraccare e che ci ha concesso l'utilizzo di un'area per piantare i nostri tendoni". La situazione, al momento, appare comunque priva di rischi: "Dopo le iniziali minacce subite da tre uomini armati, ora la polizia ha attuato uno stretto controllo, garantendoci sicurezza. Ieri un nostro ragazzo e' stato fermato, ma solo per una normale richiesta di documenti e poi subito lasciato libero".

A Tartous, la 'carovana' Bellucci e' composta da una settantina di persone, compresi un bambino di 4 anni e due neonati. Inoltre, vi sono una ventina di animali tra elefanti, tigri, cavalli, cammelli "e una scimmietta, un cercopiteco di sei, sette mesi, che abbiamo acquistato dallo zoo locale e che e' diventato una sorta di nostra mascotte - racconta Bellucci - Da noi si sente libero, osserva soprattutto quel che fa il nostro bambino e ne ripete esattamente le azioni: questa scimmietta e' davvero favolosa!".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog