Cerca

Musica: Raf, di quegli anni '80 restano solo 'Numeri' e tante macerie

Spettacolo

Roma, 6 mag. - (Adnkronos) - Un album per raccontare la decadenza di questo inizio di terzo millennio, che mortifica l'elemento umano a vantaggio dei numeri, per rispondere 20 anni dopo a 'cosa e' restato degli anni '80' e per lanciare un grido contro il nuclare. Con un'unica strada di speranza: l'amore per se', per gli altri e per l'ambiente. Raf torna nei negozi di dischi il 10 maggio con 'Numeri', disco di inediti che arriva a tre anni da 'Metamorfosi' e a due dal cofanetto live pubblicato nel 2009 in occasione dei suoi 50 anni.

La title-track 'Numeri' ospita due importanti collaborazioni: quella con Nathalie che canta il ritornello e quella con Frankie Hi NRG, che firma un rap-invettiva: "...siam numeri di tutti i generi/espressi in indici/riassunti in medie/sempre in numero un po' superiore a quello delle sedie/60 milioni di un terzo lavora/1 su 30 sta a casa/1 su mille non la trova/tu contane, il non e' povero e per l'erario ogni 1000 di loro c'e' un ultramilionario. [...] Forso solo oggi lo sappiamo per davvero cos'e' restato di quegli anni '80: lo zero", canta Frankie rispondendo alla domanda del brano cult del'89 'Cosa restera' di questi anni '80'.

"L'idea di quel riferimento -spiega Raf, all'anagrafe Raffaele Riefoli- e' venuta a Frankie. Nel brano volevo un rap e ho pensato di affidarlo all'artista che sento piu' vicino a me. Ci siamo subito intesi sul senso del brano e lui ha scritto questo testo bellissimo. Poi c'e' Nathalie, che trovo una della voci piu' interessanti degli ultimi anni: la dimostrazione che da quei talent, che io non amo, puo' uscire qualcosa di buono. E io mi sono ritagliato solo una 'conclusione': numeri, non solo numeri, diversi e simili, ognuno ha la sua storia...". E la sua responsabilita': "Dopo il crollo delle ideologie, nulla ha colmato quel vuoto e sono il primo ad ammettere di aver grandi difficolta' a sentirmi rappresentato da un partito o da un politico di quelli che vedo in giro. Pero' credo che se ognuno di noi mettesse piu' amore in quello che fa, il mondo sarebbe migliore", sottolinea. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog