Cerca

Bari: occupato abusivamente alloggio pubblico, denunciate due donne

Cronaca

Bari, 6 mag. - (Adnkronos) - Un nuovo tentativo di occupazione abusiva di un alloggio dell'Istituto Autonomo Case Popolari e' stato sventato l'altra sera a Bari da agenti della Polizia Municipale. E' accaduto in via Guglielmo Appulo, al quartiere Japigia. Gli agenti, intervenuti dopo una richiesta di aiuto alla Sala Operativa del Comando, hanno trovato la porta di ingresso blindata dell'appartamento danneggiata. All'interno erano entrate due donne di 48 e 20 anni, madre e figlia, ed una bimba di due anni, figlia della donna piu' giovane.

L'alloggio risultava parzialmente arredato, mentre in una stanza erano accatastati numerosi cartoni gia' imballati da una ditta di traslochi. Le donne, approfittando del fatto che l'alloggio era disabitato da diversi anni, avevano scardinato la serratura, sicuramente aiutate da amici e parenti, e si erano introdotte da alcuni giorni nell'appartamento con l'intenzione di stabilirvisi definitivamente. L'alloggio era stato assegnato a due sorelle, che nel 2007 erano state dichiarate decadute dall'assegnazione perche' non vi risiedevano stabilmente, essendosi trasferite a Milano per sottoporsi a cure mediche.

Lo Iacp non aveva mai preso possesso dell'alloggio. Un parente delle donne proprio in questi giorni stava liberando l'appartamento da mobili e masserizie per poterlo riconsegnare all'Istituto. Durante il trasloco uno sconosciuto gia' si era presentato per chiedere le chiavi o in alternativa di poter effettuare un duplicato, ottenendo un rifiuto. L'abusiva quarantottenne, moglie di un pluripregiudicato, era stata gia' denunciata dalla Polizia Municipale per altri tentativi di occupazione abusiva nello stesso quartiere, ed anche la figlia si era gia' resa responsabile dell'occupazione abusiva di un alloggio vicino. Le donne sono state denunciate per danneggiamento e occupazione abusiva di alloggio pubblico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog