Cerca

Telecom: Asati, scorporare Tim e quotarla in borsa

Finanza

Milano, 6 mag. (Adnkronos) - Scorporare il business mobile domestico di Telecom Italia e ricollocare Tim in borsa per far crescere tutto il gruppo. E' la proposta di Franco Lombardi, presidente di Asati, l'associazione dei piccoli azionisti di Telecom Italia. Per Asati "il settore mobile domestico, che e' in netta crisi di ricavi e di marginalita' da piu' di tre anni, va immediatamente scorporato, costituendo una azienda separata, facendo cosi' un'operazione inversa a quella frettolosamente varata nel 2005, che si e' rilevata fortemente negativa. La netta separazione, con la ricollocazione di Tim in borsa, sembra l'unico modo per creare valore per gli azionisti, per valorizzare al meglio sia le relative risorse finanziarie sia quelle umane impegnate nell'azienda".

Per Lombardi "il settore mobile, anche grazie all'alleanza e alle sinergie con Telefonica, potrebbe ridiventare a essere quel player mondiale come oggi e' Vodafone nel mobile".

Il presidente di Asati ricorda che "furono impiegati circa 14 miliardi di euro per il riacquisto delle minorities di Tim per fondere il mobile nella rete fissa creando le premesse delle criticita' attuali,e annullando l'effetto che costitui' il successo del brand Tim. Del resto oggi tra la parte mobile e fissa di Telecom Italia non esistono sinergie significative, infatti anche le offerte commerciali per i clienti consumer e per la maggior parte dei clienti business sono separate e la fatturazione ai clienti anch'essa e' separata".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog