Cerca

Agricoltura: Coldiretti, tra Mantova e Brescia torna il killer del mais

Economia

Milano, 6 mag. - (Adnkronos) - Il killer del mais e' tornato: la 'Diabrotica', un parassita dannoso per il cereale, e' stato avvistato tra Mantova e Brescia. A lanciare l'allarme e' Coldiretti, che segnala il ritrovamento delle larve a Lonato, Montichiari, Cazzago San Martino e Castelgoffredo. Per ora si sono schiuse tra il 10 e il 20 per cento delle uova, ma l'ondata piu' pericolosa arrivera' nella prossima settimana.

"Il killer del mais - spiega Coldiretti Lombardia - schiude le uova verso maggio e le larve si nutrono delle radici delle piante che, una volta mangiate, crollano a terra come fossero state spianate da un'invisibile ruspa". I danni provocati dal parassita non finiscono qui, perche' "l'assalto prosegue per tutto giugno e luglio- dice Coldiretti - con la trasformazione delle larve in farfalle che poi diffondono le uova in altri terreni".

Il mais e' una delle colture principali della Lombardia e per questo "e' importante monitorare lo sviluppo della Diabrotica - spiega Coldiretti-e inoltre il mais e' alla base dell'alimentazione delle mucche in una regione dove si munge il 40 per cento di tutto il latte italiano". La Diabrotica non e' una novita' per gli agricoltori lombardi, che ci fanno i conti dal 2002, quando il primo esemplare e' comparso nelle zone di Varese e Como. Oggi tutta la Lombardia e' a rischio ed e' una delle zone piu' colpite del nord Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog