Cerca

Papa: padre Elia (Armeni), Venezia cristiana in tanti modi differenti

Cronaca

Vnezia, 5 mag. - (Adnkronos) - ''Questo periodo pasquale ricevere la visita del Papa riveste un significato pieno di speranza verso tutti quei valori che il Vangelo ci ha consegnato in testamento. Gesu', prima di ascendere in cielo, disse ai suoi discepoli: 'Andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo ad ogni creatura'. La presenza del Santo Padre in mezzo a noi e' il perpetuarsi di questo insegnamento del Signore: il Vicario di Cristo viene a pregare insieme a noi, a Venezia!''. E' con quesro stato d'animo che l'abate generale della Congregazione Armena Mechitarista degli armeni all'Isola di San Lazzaro Padre Elia all'ADNKRONOS commenta la visita del Papa a Venezia di sabato e domenica prossimi.

''Per lunghi secoli Venezia ha saputo essere cristiana in molti modi differenti. Oggi, infatti, il Papa viene a ricordarci, come gia' fece Giovanni Paolo II nel 1985, che la missione cristiana di Venezia non e' rivolta solo ai residenti, ma ai milioni di 'pellegrini' che passano da Venezia, come il popolo eletto passo' oltre il Sinai - sottolinea Padre Elia - Questi, mentre vengono a vedere, forse si attendono anche di 'ascoltare', si attendono cioe' che qualcosa della citta', attraverso di noi parli al loro cuore''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog