Cerca

Lavoro: Angeletti, non realizzare polo chimico verde a Terni sarebbe un crimine (2)

Economia

(Adnkronos) - Angeletti si e' detto fiducioso circa la positiva soluzione per le vertenza che, partita dalla Basell, ha investito tutto il comparto chimico ternano. ''Finora - ha commentato il leader della Uil - questa vicenda ha rappresentato in negativo l'esempio di come in Italia si riesca a distruggere una realta' industriale e produttiva senza alcun motivo. Qui a Terni e' possibile creare una nuova compagnia che realizzi un prodotto con grandi potenzialita' di mercato".

"Speriamo che - ha aggiunto il segretario- prima dell'estate, venga raggiunto l'accordo tra il gruppo capeggiato dalla Novamont e la Basell per l'acquisizione dell'impianto. A Terni ci sono le capacita' professionali e, attraverso le banche, anche quelle finanziarie per realizzare il piu' importante polo chimico verde d'Europa. Certo, gli istituti di credito devono fare la loro parte senza indugi, cosi' da garantire gli investimenti necessari al gruppo Newcom".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog