Cerca

Nucleare: Cappellacci, appartiene al passato ora guardiamo alla green economy

Economia

Cagliari, 6 mag. - (Adnkronos) - Con l'intervento del presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, ha preso il via questo pomeriggio a Cagliari il convegno dal titolo ''Chernobyl 25 anni dopo'', promosso dalla Regione sarda in collaborazione con organizzazioni di volontariato internazionale impegnate nel settore dell'oncologia pediatrica e in programmi di accoglienza estiva dei minori provenienti dalle aree contaminate.

Per il presidente Cappellacci e' anche l'occasione per riaffermare la netta contrarieta' della Sardegna all'opzione nucleare. ''Una posizione -ha evidenziato il governatore- che non e' frutto di una reazione istintiva ai tragici eventi verificatisi in Giappone, ma e' un orientamento coerente, fortemente motivato. Vogliamo affermare un'idea diversa: quella di una Sardegna come regione modello nel campo della green economy e delle energie rinnovabili. La nostra e' pertanto una posizione qualificata dal fatto di aver gia' intrapreso una strada diversa, adeguata al nostro sistema di valori e rispettosa del nostra straordinario patrimonio ambientale, paesaggistico, culturale e identitario''.

''L'incontro -ha detto il presidente aprendo i lavori al Teatro Massimo- e' stato voluto dalla giunta per avviare, alla luce dei tragici eventi che si verificarono 25 anni fa, una riflessione sull'importanza e l'attualita' della tematica dell'energia e per rafforzare i legami di amicizia e collaborazione che da tempo uniscono il territorio sardo alla Bielorussia e all'Ucraina, di cui sono testimonianza le attivita' che da alcuni anni vedono la Regione impegnata in prima linea". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog