Cerca

Biennale Venezia: Baratta, per danza e teatro investiamo in formazione (2)

Spettacolo

(Adnkronos) - L'Arsenale della danza, ha spiegato Ivo, ''e' diventato per me non solo un luogo dove esprimere la mia passione per il ballo, ma anche un laboratorio dove intraprendere un nuovo tipo di dialogo artistico e umano. Sono arrivati quest'anno 25 ragazzi, tra i quali 13 italiani e il resto provenienti da Brasile, Usa, Canada, Russia, Grecia e Svezia. Con loro abbiamo coinvolto l'intero territorio nelle nostre attivita', realizzando delle performance danzanti nei vaporetti. Lo scorso anno invece siamo andati al mercato del pesce''.

I 25 giovani artisti porteranno in scena, l'11 maggio al Teatro Malibran, 'Babilonia. Il terzo paradiso', uno spettacolo ispirato all'idea biblica della mescolanza di lingue, culture e arti. La nuova creazione di Ivo partira' per una tourne'e che tocchera' diverse citta' italiane, San Paolo del Brasile e Santos.

''Sia per la danza che per il teatro -ha affermato Baratta- abbiamo poi cercato di invitare a Venezia le realta' nel mondo piu' affini al nostro progetto, per arricchire l'offerta di incontro e dialogo che proponiamo''. Per quanto riguarda la danza gli ospiti si esibiranno, fino al 15 maggio, al Teatro Piccolo Arsenale e al Teatro Malibran. Il 12 maggio arriveranno nella laguna la Lia rodrigues companhia de danças, una compagnia brasiliana che ha trasferito la sua attivita' nelle favelas di Rio de Janeiro, coinvolgendo i suoi abitanti nello studio della danza. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog