Cerca

Rinnovabili: Agronomi, bene Romano su distretti agroenergetici, si' a piano nazionale

Sostenibilita

Roma, 6 mag. - (Adnkronos/Labitalia) - "Ha ragione il ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano, quando invita alla costituzione di distretti agroenergetici. L'Italia deve valorizzare la propria leadership in termini di produzione agroindustriale e contemporaneamente progettare un futuro in campo di energie rinnovabili". Lo ha affermato Andrea Sisti, presidente del Consiglio dell'ordine nazionale degli agronomi e dei dottori forestali (Conaf), a Bioenergy Expo, che si e' concluso quest'oggi a Veronafiere. Sisti ha lancia to l'allarme sul pericolo della salvaguardia dei terreni."L'agricoltura e' minacciata non soltanto dalle autostrade e dalle infrastrutture, ma anche da una gestione miope dei terreni a scopo energetico", ha sottolineato Sisti. Il problema non e' pero' sulla coesistenza delle energie da fonti agricole rinnovabili, tutt'altro. "Semmai -ha concluso il presidente Conaf- e' necessario attivare una corretta programmazione di distretti omogenei, anche sovra-regionali, in grado di produrre energia pulita, ma senza compromettere un sistema di produzioni Dop e Igp, sulle quali si e' costruito il sistema di eccellenza dell'agroalimentare italiano"."Non possiamo pensare -ha concluso- di mettere in difficolta' produzioni come il Parmigiano reggiano, destinando il mais ai digestori del biogas. Ed inoltre e' necessario non snaturare l'identita' del paesaggio italiano, che oltre che a rivestire un'importanza fondamentale in termini di ambiente e biodiversita', riveste un valore economico e sociale non secondario".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog