Cerca

Papa: Card. Scola, a Venezia per confermare nella fede popolo del nordest

Cronaca

Citta' del Vaticano, 6 mag. - (Adnkronos) - Il Papa viene a Venezia e Aquileia per confermare nella fede il popolo del nord-est. E' quanto ha detto il patriarca di Venezia, il cardinale Angelo Scola, in un'intervista alla Radio Vaticana, alla vigilia della visita di Benedetto XVI nelle due citta'. "Io credo che il motto che abbiamo scelto con tutti i vescovi del Triveneto - ha affermato il Patriarca - per identificare e proporre a tutti i cristiani e a tutti gli uomini di buona volonta' il grande dono della visita di Benedetto XVI - motto che suona cosi': 'Tu conferma la nostra fede' - spieghi molto bene la ragione per cui il Papa viene nel Nordest -, ad Aquileia e a Venezia''.

"L'uomo di oggi - ha aggiunto - e' esposto ad una grande insicurezza, uso questa parola nel suo significato profondo. Nel cuore di ogni uomo di ogni tempo, c'e' sempre la grande domanda: 'Chi, alla fine, mi assicura oltre la morte? Chi mi dona un amore cosi' definitivo che io possa, a mia volta, imparare ad amare e quindi conquistare il senso pieno della vita?'. Allora la fede e' questo grande dono". "Il compito del Successore di Pietro e del suo singolare ministero - ha detto il card. Scola - cosi' come Gesu' ha detto, e' proprio quello di confermare i fratelli nella fede, cioe' in questa capacita' di appoggiarsi integralmente al Signore e da questo essere appoggiati sulla roccia solida di Cristo, scaturisce una visione e una pratica della vita che rinnova l'io".

"L'altro elemento fondamentale della visita - ha aggiunto - che e' contenuto nel motto, e' proprio quel 'Tu', il fatto che noi abbiamo osato dare al Papa del 'tu' perche' lo sentiamo di famiglia, sentiamo che lui e' dentro ogni Chiesa particolare, e' dentro la nostra Chiesa. Per questo, tutti noi preghiamo per lui ogni giorno nella Santa Messa. Avremo il grande dono di guardarlo in faccia, lui ci donera' il suo sguardo, la sua testimonianza, il suo Magistero e questo potra' produrre, negli uomini e nelle donne del Nordest, quel rinnovamento profondo di cui tutti sentiamo il bisogno''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog