Cerca

9 maggio: 'Giorno della memoria', legge istituita nel 2007/scheda

Cronaca

Roma, 6 mag. (Adnkronos) - Il Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice e' una ricorrenza della Repubblica Italiana istituita con la legge 4 maggio 2007 n. 56. Viene celebrato il 9 maggio di ogni anno, in considerazione del fatto che il 9 maggio 1978 fu ucciso Aldo Moro.La legge e' composta da due articoli, il primo suddiviso in due commi. Art. 1: ''La Repubblica riconosce il 9 maggio, anniversario dell'uccisione di Aldo Moro, quale 'Giorno della memoria', al fine di ricordare tutte le vittime del terrorismo, interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice''. 2. In occasione del "Giorno della memoria" di cui al comma 1, possono essere organizzate, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, manifestazioni pubbliche, cerimonie, incontri, momenti comuni di ricordo dei fatti e di riflessione, anche nelle scuole di ogni ordine e grado, al fine di conservare, rinnovare e costruire una memoria storica condivisa in difesa delle istituzioni democratiche''.Prima firmataria della legge fu Sabina Rossa, senatrice dell'Ulivo e figlia del sindacalista Guido Rossa, ucciso a Genova dalle Brigate Rosse il 24 gennaio 1979. Nella lettera ai familiari delle vittime, il 9 maggio 2007, dopo la pubblicazione della legge in Gazzetta Ufficiale, il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, scriveva: ''Nel darvene annuncio, desidero sottolineare il significato e l'importanza che attribuisco alla decisione del Parlamento: essa colma un vuoto di memoria storica e di attenzione umana e civile, che molti di voi avevano dolorosamente avvertito''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog