Cerca

Immigrati: Papa, chi arriva ha bisogno di pane, liberta', giustizia e diritti

Cronaca

Citta' del Vaticano, 6 mag. - (Adnkronos) - ''Vi chiedo di essere generosi, accoglienti, solidali, e soprattutto comunicatori della bellezza della fede. Tanti uomini, donne e giovani vengono a contatto con il nostro mondo, che conoscono superficialmente, abbagliati da immagini illusorie, e hanno bisogno di non perdere speranza, di non barattare la loro dignita'. Hanno bisogno di pane, di lavoro, di liberta', di giustizia, di pace, di veder riconosciuti i propri inderogabili diritti di figli di Dio''. E' quanto afferma Benedetto XVI nel messaggio indirizzato alla XIV assemblea nazionale dell'Azione cattolica in corso a Roma.

Coloro che vengono a contatto col nostro mondo - ha aggiunto il Pontefice nel capitolo del uso messaggio dal titolo: Una dedizione di ampio respiro nel grande sconvolgimento del mondo e del Mediterraneo, ''hanno bisogno di fede, e noi possiamo aiutarli, nel rispetto delle loro convinzioni religiose, in uno scambio libero e sereno, offrendo con semplicita', franchezza e zelo la nostra fede in Gesu' Cristo''.

"L'Italia - ha aggiunto il Pontefice - ha sempre offerto ai popoli vicini e lontani la ricchezza della sua cultura e della sua fede, della sua arte e del suo pensiero. Oggi voi laici cristiani siete chiamati ad offrire con convinzione la bellezza della vostra cultura e le ragioni della vostra fede, oltre che la solidarieta' fraterna, affinche' l'Europa sia all'altezza delle presente sfida epocale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog