Cerca

Cinema: Napolitano, guardare con fiducia al futuro puntando sui giovani

Spettacolo

Roma, 6 mag. - (Adnkronos) - Il cinema italiano puo' guardare "con piu' fiducia" al futuro, puntando sui giovani. Ne e' convinto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che oggi ha presenziato al Quirinale la cerimonia di presentazione dei candidati al premio David di Donatello. Una fiducia che deve venire non solo dal ripristino degli stanziamenti per il Fus, ma anche dalla qualita' che caratterizza il cinema italiano: "e' motivo di soddisfazione -ha detto il Capo dello Stato- poter constatare il crescere dell'attivita' di produzione cinematografica anche sotto il profilo della qualita'".

E le parole del ministro per i Beni culturali Giancarlo Galan sul rilancio del settore, "danno il senso -ha aggiunto Napolitano- di una convinzione e di una volonta' politica per la valorizzazione del nostro cinema". Su questo Napolitano ha invitato a ''guardare cio' che ha dato il cinema'' nella formazione dell'Italia unita e in proposito ha ricordato il discorso pronunciato alla Camera il 17 marzo, in cui aveva evidenziato questo contributo.

Nel corso della cerimonia, il Presidente della Repubblica si e' rivolto a Ettore Scola, premiato con il David alla carriera, che aveva rivolto a Napolitano un affettuoso saluto, chiamandolo ''Giorgio'' e affermando di essere accomunato a lui dall'eta' di ultraottantenne. ''Guardiamo con fiducia ai giovani. L'importante e' crederci, nel cinema e in tante altre cose: quindi 'noi credevamo' -ha concluso il Capo dello Stato citando il film di Mario Martone- noi crediamo''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog