Cerca

Bologna: citta' paralizzata per contestazioni a Maroni, un fermo

Cronaca

Bologna, 6 mag. - (Adnkronos) - E' stata una giornata di passione per la citta' di Bologna, completamente militarizzata dalle forze dell'ordine che da questa mattina fino a sera hanno vigilato sui presidi dei collettivi giovanili, decisi a contestare il ministro dell'Interno Roberto Maroni, in citta' per sostenere il candidato sindaco di Pdl e Lega Manes Bernardini.

Grazie al lavoro delle forze dell'ordine, che hanno sbarrato le strade adiacenti alla sede del Carroccio e alla prefettura dove Maroni ha incontrato il commissario del Comune Annamaria Cancellieri, i manifestanti non hanno incrociato il ministro ma ci sono stati momenti di tensione e qualche tafferuglio sotto il Palazzo di piazza Roosvelt. Uno dei giovani e' stato fermato e subito dopo rilasciato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Roger55

    06 Maggio 2011 - 23:11

    I soliti "democratici" della sinistra.

    Report

    Rispondi

blog