Cerca

Milano: Bindi, accettiamo la sfida Berlusconi per mandarlo a casa

Politica

Milano, 7 mag. (Adnkronos)- "Berlusconi ci sfida dicendo che a Milano c'e' una sfida nazionale. Noi accettiamo questa sfida perche' vogliamo mandare a casa questo governo fallimentare". Rosy Bindi, presidente del Partito democratico, risponde cosi' al Premier Silvio Berlusconi che ha piu' volte parlato delle elezioni comunali milanesi come di un test per il governo. Rosy Bindi ha parlato proprio a Milano partecipando ad iniziativa a sostegno del candidato sindaco del centrosinistra Giuliano Pisapia. "Adesso diamo al governo un cartellino giallo -prosegue Rosy Bindi- per poi dargli il cartellino rosso alle politiche".

"Noi le elezioni non le abbiamo strumentalizzate candidandoci qui come ha fatto invece Berlusconi -aggiunge- come al solito irrispettoso delle comunita' locali, ma noi lo sfidiamo e sfidiamo anche Bossi che, a furia di parlare di federalismo, continua a sostenere un governo che e' uno dei piu'' centralisti di sempre, un governo che ha umiliato le comunita' locali. Non capisco con che faccia gli esponenti della Lega si candidino a guidare comuni e province dopo che il federalismo ha dato un solo potere: quello di aumentare le tasse".

Per Rosy Bindi "bisogna mandare a casa Moratti e Berlusconi che non ha caso sono nella stessa lista di Lassini perche' evidente che si tratta di una lista 'Berlusconi-Lassini'. Pisapia e' invece la persona giusta per ridare la citta' in mano ai milanesi che sono pieni di risorse, e' la persona giusta ed e' appoggiato da una forte e ampia coalizione che vede il Pd in prima fila".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog