Cerca

Governo: Berlusconi, Consulta diventata organo politico

Politica

Roma, 7 mag. (Adnkronos) - La riforma dell'architettura istituzionale dello Stato ''e' indispensabile, perche' i padri costituenti preoccupati che si creassero le condizioni per un nuovo regime decisero di non dare alcun potere al presidente del Consiglio e tutto al capo dello Stato e al Parlamento''. In collegaemnto telefonico con un'iniziativa elettorale del Pdl a Latina, organizzata dal ministro per la Gioventu', Giorgia Meloni, Silvio Berlusconi ribadisce la necessita' di cambiare la Carta e lancia un nuovo affondo contro la Consulta: ''E' diventata un organo politico e non di garanzia, come dovrebbe''.

''Il governo -lamenta il Cavaliere- puo' solo suggerire disegni di legge al Parlamento, che li discute, li cambia, li vota. Quando finalmente hanno ottenuto la firma Capo Stato, se non piacciono ai pm di sinistra, li impugnano davanti alla Corte costituzionale, nominata in maggioranza dai capi di Stato di sinistra che si sono succeduti e che hanno messi li' tutti uomini di sinistra. Invece di essere un organo di garanzia, ogni qual volta i pm impugnano una nostra legge gli danno ragione''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog