Cerca

Bologna: cadavere con ferita alla testa, ucciso da probabile overdose

Cronaca

Bologna, 7 mag. - (Adnkronos) - Non sarebbe morto per una ferita alla testa dovuta a un'aggressione bensi' per un arresto cardiocircolatorio causato da una probabile overdose l'uomo trovato senza vita nella tarda serata di ieri in via De' Toschi, nel centro di Bologna.

La vittima e' Alessandro Marchetti, un ferrarese di 35 anni, tossicodipendente e gia' noto alle forze dell'ordine. Il cadavere e' stato trovato poco prima di mezzanotte da alcuni ragazzi che si erano fermati in quella strada per bisogni fisiologici. All'arrivo dei sanitari del 118 e del 113 il ferrarese era gia' deceduto. Sotto il corpo c'era una siringa.

Sulla testa aveva una ferita che in un primo momento aveva fatto pensare a un decesso dovuto a un'aggressione o comunque a un episodio violento. Ma l'intervento del medico legale ha poi chiarito che la ferita era di modesta entita'. Il ritrovamento della siringa ha poi fatto escludere la morte violenta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog