Cerca

Torino: Musy (Nuovo polo), per ridurre indebitamento Comune rinunci a partecipate

Politica

Torino, 7 mag. - (Adnkronos) - "Se il Comune di Torino vuole uscire dalla posizione di indebitamento in cui si trova deve arretrare dalle partecipate". Lo ha ribadito il candidato sindaco di Torino del Nuovo polo, Alberto Musy secondo cui il l'amministrazione comunale per risanare la situazione finanziaria "deve rinunciare ad essere una holding in mano pubblica. Capisco che questo ha il vantaggio di distribuire posti di sottogoverno nei cda e nei consigli sindacali tuttavia la strada per ridurre il debito e' arretrare dalle partecipate anche se si perde un asset politico. Questo infatti permetterebbe anche -ha proseguito Musy- di ridurre l'incidenza annuale del debito, che impedisce di liberare risorse per fare le cose che si dice di voler fare".

"Su questo -ha concluso Musy- il centrodestra insiste che si puo' ristrutturare il debito facendo risparmi ed evitando gli sprechi ma mi pare una formula poco consistente mentre il centrosinistra continua a non affrontare questo tema perche' considera il debito un debito contratto per investimenti pero' una societa' che ha un enorme immobilizzazione puo' fallire se non ha liquidita'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog