Cerca

9 maggio: Maria Fida Moro, mandanti omicidio guardino nella loro coscienza

Politica

Roma, 7 mag. - (Adnkronos) - 'Parlare alle Brigate Rosse? No. Sarebbe come parlare a una pistola. Preferirei invece parlare ai mandanti della morte di mio padre: li invito a guardare nel profondo della loro coscienza''. Lo dice all'ADNKRONOS Maria Fida Moro, figlia dello statista democristiano ucciso dalle Br il 9 maggio 1978.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog