Cerca

Spiagge: Bonelli a Napolitano, dl incostituzionale e contro direttiva Ue

Economia

Roma, 7 mag. - (Adnkronos) - Il decreto legge Sviluppo e' "incostituzionale" e "pone diverse problematiche di compatibilita' sia con numerose disposizioni di diritto interno, sia, in ogni caso, con la Direttiva europea (cd.Bolkestein). E' quanto si legge nella memoria che il Presidente dei Verdi Angelo Bonelli ha inviato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sulla norma che introduce la privatizzazione delle spiagge. "Da una semplice lettura della normativa italiana si evince che la procedura di infrazione riguarda i seguenti due aspetti del regime concessorio afferente i beni demaniali marittimi: il diritto preferenziale di insistenza e il rinnovo automatico della concessione alla scadenza sessennale", osserva Bonelli.

Il provvedimento, cosi' come articolato, "porta, sotto il profilo sostanziale, in fragorosa violazione degli artt. 3, 97 e 42 Cost., il demanio marittimo sotto un regime privatistico, facendo venire meno l'interesse pubblico sotteso al rilascio delle concessioni, che pure, come teste' illustrato, sino ad oggi ha costituito l'elemento fondante della disciplina dei beni demaniali".

Questo, senza dimenticare che la norma la norma "pare porsi in ineludibile contrasto con quanto stabilito dal combinato disposto degli artt. 822 s. Codice. Civile. e 28 Codice Navigazione e con il regime che governa i beni demaniali nel suo complesso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog